Home > Comunicazioni > Attività di co-design
 NEWS - 2001

Download

Attività di co-design del servizio tecnico LATI

 

Attività di co-design del servizio
tecnico LATI: supporto al cliente
per la progettazione


In aggiunta ai vari programmi MOLDFLOW e NASTRAN già presenti, l'Assistenza Tecnica LATI si è attrezzata con nuovi software per le attività FEA.

La flessibilità applicativa dei materiali termoplastici tecnici permette di realizzare manufatti sempre più raffinati, la cui corretta messa a punto in fase di progettazione è indispensabile al fine di contenere i costi di sviluppo ed industrializzazione.
In tale ambito si colloca il software MoldFlow MPI/STUDIO, costituito da un insieme di programmi dedicati all'analisi fluidodinamica sui polimeri in grado di fornire un valido aiuto per la realizzazione ottimale mediante stampaggio ad iniezione di prodotti anche molto complessi, cercando di conservare al meglio le proprietà e le principali caratteristiche del compound interessato. Per svolgere questa attività di calcolo il sistema MPI/STUDIO necessita di:
  • un modello tridimensionale del pezzo
  • un modello tridimensionale del circuito di condizionamento
  • dati reologici, termici, curve PVT e caratteristiche meccaniche del materiale prescelto
  • dati termici relativi agli eventuali inserti presenti nello stampo
  • posizione e tipo di iniezione sul pezzo
  • parametri di stampaggio del pezzo
  • posizione dei vincoli sulla geometria della cavità per il calcolo delle deformazioni.

Il modello matematico usato finora per schematizzare la struttura della cavità è definito midplane e consiste essenzialmente nella rappresentazione dell'oggetto mediante superfici visivamente riportate come "fogli di carta" ovvero entità geometriche bidimensionali in cui lo spessore è un attributo associato a ciascuna superficie.

Sebbene questo tipo di modello sia molto affidabile, la sua precisione decade quando l'oggetto presenta spessori considerevoli o variazioni di spessore la cui semplificazione mediante il modello midplane genererebbe grossolane imprecisioni in fase di calcolo. Inoltre per tali geometrie la generazione di un "piano mediano", cioè di una superficie posta fra le superfici contrapposte dell'oggetto reale, può essere di realizzazione alquanto incerta ed approssimativa.
Per far fronte a queste nuove esigenze il software MPI/STUDIO si arricchisce allora di due nuovi programmi capaci di fornire risultati attendibili anche con geometrie particolarmente problematiche dal punto di vista della modellazione:
  • MPI/FUSION è una variante del pacchetto base studiato per lavorare con i modelli costituiti dalle sole superfici di contorno ottenute da CAD attraverso l'esportazione in formato IGES, STL, I-DEAS UNiVersal file, PARASOLID, STEP. Lo spessore viene determinato dal programma, che valuta la distanza tra i contorni. Il modulo FUSION comprende anche strumenti dedicati alla simulazione di materiali rinforzati con fibre ed alla stima delle deformazioni, e ciò rende il software completo ed in grado di affrontare ogni casistica.
  • MPI/3D è un nuovo programma che, attraverso l'esportazione in formato I-DEAS, Pro/ENGINEER, Unigraphic o CATIA, permette di eseguire analisi di riempimento ed impaccamento su manufatti particolarmente massicci grazie ad un particolare algoritmo di calcolo in cui lo spessore del pezzo non esiste più come dimensione propria dell'oggetto ma solo come distanza rispetto alla superficie esterna.

Il modulo FUSION fornisce un insieme di informazioni estremamente precise dal momento che tiene conto dell'effettiva geometria esterna del prodotto senza passare attraverso un'approssimazione ottenuta attaccando tra loro dei "fogli di carta". Il maggior svantaggio rispetto al sistema midplane è costituito da tempi di calcolo e di preparazione del reticolo di elementi finiti decisamente più onerosi. Particolare raffinatezza nella gestione della fluidodinamica del polimero fuso è invece la caratteristica predominante del pacchetto 3D, capace di generare un insieme di indicazioni esaustive sulla fase di iniezione e mantenimento. Anche per questo modulo i tempi di calcolo richiesti sono considerevoli. Allo scopo di rispondere alle esigenze sempre più specifiche del mercato, LATI ha scelto di acquisire entrambi i pacchetti, fornendo così ai propri clienti un supporto alla progettazione sempre più ampio, flessibile e preciso.

15 Novembre 2001
Contatto: email: marketing@it.lati.com
LATI Industria Termoplastici S.p.A.
Via F. Baracca, 7 21040
Vedano Olona (VA) - Italia
Tel. : +390332409111 - Fax: +390332409307


Copyright © 2007 - LATI Industria Termoplastici S.p.A. - Sede legale: via F. Baracca, 7 - I - 21040 VEDANO OLONA (VA)
Codice Fiscale e Registro delle Imprese di Varese 00214880122 - Capitale Sociale € 3.818.400 i.v.
Tel. +39-0332-409111 - Fax +39-0332-409307 - email: info@lati.com - P.IVA IT00214880122