Home > Comunicazioni > I compound termoplastici al posto dell'ottone
 NEWS - 2007

Download

I compound termoplastici al posto dell'ottone

 

 

I compound termoplastici al posto dell'ottone nei settori della raccorderia e rubinetteria idraulica

Lo sviluppo industriale e sociale del Far East e dei Paesi emergenti ha innalzato il consumo dei metalli verso livelli inaspettati.

Sono soprattutto l'acciaio, l'alluminio, il rame e le sue leghe ad essere assorbiti con maggior intensità e questo fenomeno comporta un naturale aumento dei prezzi assieme ad una diminuzione della disponibilità delle risorse sul mercato internazionale. Guardando per esempio il prezzo del rame, si osserva come negli ultimi quattro anni il costo per tonnellata sia quasi quadruplicato passando dai circa 1700 US$ del 2003 ai 6500 US$ della fine 2006.

La carenza di metallo, i lunghi tempi di consegna e la notevole ascesa dei costi ha generato un pesante disagio negli approvvigionamenti causando di conseguenza problemi produttivi e di time to market per i progetti in corso. Naturalmente i problemi del rame si sono immediatamente tradotti in difficoltà anche per le sue leghe, soprattutto per l'ottone il cui prezzo è aumentato, nel solo 2004, di oltre il 20% provocando un'inevitabile flessione negli acquisti dei prodotti finiti ed un blocco delle esportazioni. Fenomeno grave quest'ultimo, soprattutto considerando la posizione di spicco della manifattura italiana nel campo della raccorderia, della rubinetteria e delle valvole idrauliche e pneumatiche.

Per sottrarsi ad un processo che pare non avere soluzioni immediate, la sostituzione dell'ottone diviene un passaggio obbligato per continuare a sostenere le proprie posizioni sul mercato e garantire l'avanzamento delle attività. Una decisione sicuramente non semplice ma concretizzabile qualora l'innovazione venga accompagnata da partner qualificati e dotati della necessaria esperienza e competenza nel settore delle materie plastiche tecniche, l'alternativa più immediata ai metalli.

LATI, leader europeo nel campo dei compound termoplastici speciali, sta collaborando con molte realtà italiane ed estere nella sostituzione dell'ottone e di altri metalli, soprattutto nell'industria manifatturiera della raccorderia, dei regolatori e della rubinetteria.
Lavorando infatti con le giuste resine di base opportunamente rinforzate e stabilizzate si possono infatti produrre manufatti capaci di offrire prestazioni meccaniche prossime a quelle dei metalli con la medesima resistenza chimica e termica ma soprattutto a costi molto ridotti e con processi produttivi decisamente più snelli, semplici e rapidi rispetto a quelli dei metalli.

I prodotti LATI nascono infatti per lo stampaggio ad iniezione, una tecnica che consente di ottenere parti finite con la sola operazione, senza finiture successive e, soprattutto, senza scarti e sfridi difficili da gestire.

Le offerte di LATI si articolano su differenti proposte:

  1. LATAMID e LATIGLOSS: PA66 caricata fino al 60% in fibra di vetro. La miglior proposta in termini di rapporto prezzo/prestazioni, offre resistenza meccanica paragonabile a quella dell'alluminio. Il carico a rottura è pari a 220 MPa ed è pertanto assimilabile a quello di diversi metalli, la resistenza chimica è molto buona così come la tenacità e la resistenza all'urto. Le formulazioni LATAMID si prestano all'impiego nel settore delle valvole pneumatiche, nell'ambito termosanitario per realizzare involucri di attuatori, regolatori e pompe, ovunque servano alte prestazioni meccaniche e prezzo contenuto. I prodotti LATIGLOSS offrono le medesime caratteristiche meccaniche e termiche ma è possibile ottenere finiture superficiale ed estetica estremamente valida, senza i tipici difetti superficiali dei compound strutturali caricati con fibra di vetro o carbonio. Disponibili anche colorazioni simili al metallo, ottone ed alluminio.
  2. LARAMID: PPA o poliammide aromatica, per gli stessi impieghi del LATAMID ma con caratteristiche meccaniche ulteriormente accentuate soprattutto in termini di carico di rottura (prossimo a 300 Mpa) anche ad alta temperatura ed in presenza di sollecitazioni impulsive. Il basso assorbimento di umidità e l'inerzia chimica rendono il LARAMID ideale per impieghi ad alta temperatura ed in presenza di vapore e sistemi aggressivi.
  3. LARTON: PPS caricato con fibra di vetro fino al 40%, ideale per applicazioni ad elevata stabilità dimensionale, e per garantire costanza di prestazioni nel tempo e nelle condizioni di lavoro più avverse soprattutto in termini di temperatura ed attacco chimico. Perfetto per impieghi in cui si debbano garantire le prestazioni nel tempo scongiurando le conseguenze di creep e fatica.
Forte di un servizio tecnico e di progettazione interno, LATI può affiancare i suoi Clienti lungo il cammino di sostituzione del metallo mediante calcolo strutturale e messa a punto dei materiali più idonei.

26 Luglio 2007

Contatto:
email: marketing@it.lati.com
LATI Industria Termoplastici S.p.A.
Via F. Baracca, 7 21040
Vedano Olona (VA) - Italia
Tel. : +390332409111 - Fax: +390332409307

Copyright © 2007 - LATI Industria Termoplastici S.p.A. - Sede legale: via F. Baracca, 7 - I - 21040 VEDANO OLONA (VA)
Codice Fiscale e Registro delle Imprese di Varese 00214880122 - Capitale Sociale € 3.818.400 i.v.
Tel. +39-0332-409111 - Fax +39-0332-409307 - email: info@lati.com - P.IVA IT00214880122