Home > Comunicazioni > Le materie plastiche sostituiscono il metallo
 NEWS - 2011




Le materie plastiche sostituiscono il metallo - l'esempio di CPA Products & Ultra Finishing Ltd.

La sostituzione del metallo é un concetto chiave di molte nuove applicazioni industriali che devono far fronte alle future sfide imposte da un mercato mondiale sempre piú esigente.

Non si tratta certo di un processo facile, poiché i materiali termoplastici ad alte prestazioni sono chiamati a sostituire con successo i tradizionali e ben noti materiali come il metallo. Una societá che ha raccolto questa sfida, eliminando l'ottone da alcuni articoli della sua gamma é Ultra Finishing Ltd in collaborazione con la CPA Products, societá di progettazione e stampaggio, che ha deciso di adottare il LATIGLOSS per il nuovo progetto della valvola termostatica per doccia "Pioneer".

L'obiettivo del progetto era di ridurre i costi complessivi, limitare il peso dei pezzi finiti e l'ingombro del gruppo valvola. Grazie all'ingegnosa attrezzatura sviluppata dalla CPA, il numero dei componenti del gruppo é stato ridotto; per rispettare le tolleranze previste, non é quindi piú necessaria la lavorazione meccanica del corpo valvola finito.

Questo passaggio dal concetto alla realtá ha richiesto soltanto otto mesi dal progetto iniziale all'allestimento degli impianti produttivi, e questo grazie all'eccellente collaborazione tra le parti in gioco: la CPA per lo stampaggio, il proprietario del progetto Ultra Finishing, e il compoundatore specializzato LATI S.p.A.

La geometria del componente é stata rinnovata al fine di ottimizzare le proprietá meccaniche dei compound termoplastici tecnici, ottenendo non soltanto un prodotto estremamente duro e resistente alla pressione dell'acqua, ma riuscendo anche a limitare il peso complessivo del pezzo a quasi un decimo del prodotto originale in ottone. E' interessante notare, inoltre, che la valvola in materiale termoplastico rimane dimensionalmente molto stabile nonostante l'alto contenuto di fibre di vetro.


Questa stabilitá dimensionale intrinseca é stata ottenuta grazie ad un'ingegneria di progettazione precisa e alla progettazione vera e propria del pezzo, che ha previsto l'introduzione di nervature di rinforzo e altre caratteristiche eventualmente necessarie. Ultra Finishing ha condotto, al suo interno, un rigoroso programma di controllo incentrato sulla robustezza, sulla pressione e sulle perdite. Il nuovo particolare tecnico in materiale termoplastico ha soddisfatto tutti i requisiti previsti, compreso quello di durata in servizio, grazie alla natura chimica non corrodibile dall'acqua del compound termoplastico scelto.

L'esperienza di Ultra Finishing é di fatto un importante esempio della possibilitá di introdurre soluzioni giá conformi ai futuri regimi normativi e confini di mercato, prima che questi diventino un limite insormontabile per le vendite.
E' quindi fondamentale iniziare a pensare fin da ora a nuovi progetti in questo campo che prevedano l'impiego di compound termoplastici tecnici.

11 Luglio 2011

Contatto: email: marketing@it.lati.com
LATI Industria Termoplastici S.p.A.
Via F. Baracca, 7 21040
Vedano Olona (VA) - Italia
Tel. : +390332409111 - Fax: +390332409307

Copyright © 2007 - LATI Industria Termoplastici S.p.A. - Sede legale: via F. Baracca, 7 - I - 21040 VEDANO OLONA (VA)
Codice Fiscale e Registro delle Imprese di Varese 00214880122 - Capitale Sociale € 3.818.400 i.v.
Tel. +39-0332-409111 - Fax +39-0332-409307 - email: info@lati.com - P.IVA IT00214880122