Home > Comunicazioni > TS45545: nuovi gradi LATI
 NEWS - 2012

Download

TS45545: nuovi gradi LATI

TS45545: nuovi gradi LATI

Il settore dei mezzi di trasporto ferroviari é tradizionalmente fra i piú attenti in tema di sicurezza.
Garantire la massima protezione ai passeggeri é infatti una priorità, ma anche un problema di non facile risoluzione su sistemi complessi quali i convogli su rotaia.

Una regolamentazione molto rigorosa e precisa è stata recentemente introdotta nel campo dei materiali allo scopo di definire vari livelli di affidabilità in caso di incendio.

Lo standard tecnico TS45545, destinato a diventare norma europea nel 2013, divide innanzitutto i rotabili ferroviari in base alla varietà di veicoli (metropolitane, treni, tram) e alla zona di utilizzo, es. trasporto merci, passeggeri ecc.; contemporaneamente vengono valutati i rischi legati a un eventuale incendio, tenendo conto anche delle possibilità di intervento.
All'interno di questo schema vengono definiti i parametri che consentono l'impiego di un certo materiale in una determinata posizione.
Si valutano:
  • il comportamento al fuoco, attraverso l'indice di ossigeno limite (LOI) che fornisce un'indicazione circa il grado di infiammabilità dei materiali;
  • la tossicità dei fumi emessi (CIT) che valuta il rischio legato non direttamente all'incendio bensì alle emissioni gassose della combustione;
  • la densità ottica dei fumi (DS), legata al pericolo connesso con l'impossibilità di trovare una via di fuga per via dell'effetto barriera causato dal fumo.
Dalla combinazione di questi tre parametri nascono tre definite classi di rischio (HL), numerate in ordine crescente di sicurezza.

LATI ha deciso di entrare da protagonista e in modo deciso nell'ambito della sicurezza ferroviaria andando a investire in ricerca e certificazioni, in modo da offrire una proposta organica e collaudata alle aziende operanti in questo settore.

Sono cinque i materiali autoestinguenti complessivamente valutati e promossi dall'ente certificatore come idonei alla realizzazione di manufatti adatti alle classi di rischio:

  • LATAMID 6 H2 G/20 V2HF: compound su base PA6 rinforzato 20% fibra vetro, senza alogeni e fosforo rosso, UL94 V2, massima classe di rischio HL2;
  • LATAMID 6 H2 G/30-V0HF1: compound su base PA6 rinforzato 30% fibra vetro, senza alogeni e fosforo rosso, UL94 V0, massima classe di rischio HL2;
  • LATAMID 6 H V0: compound su base PA6, UL94 V0, massima classe di rischio HL3;
  • LATAMID 66 H2 G/25-V0HF1: compound su base PA66 rinforzato 25% fibra vetro, senza alogeni e fosforo rosso, UL94 V0, massima classe di rischio HL2;
  • LATAMID 66 H2 G/25-V0CT4: compound su base PA66 rinforzato 25% fibra vetro, UL94 V0, massima classe di rischio HL3.
Altri materiali sono in fase di certificazione e verranno presto resi disponibili per applicazioni TS45545. La selezione LATI permette di offrire materiali in massima classe di rischio (HL3) sia in versione rinforzata, es. per elementi strutturali, supporti interruttore, contattiere, che in versione più resiliente in modo da poter offrire soluzioni soddisfacenti alle applicazioni più disparate.

La ricerca LATI continua: lo scopo é di offrire al mercato prodotti sempre più performanti ma anche più puliti e sicuri, mediante l'adozione di formulazioni prive di alogeni, fosforo rosso, antimonio e altri sinergici problematici.

16 Maggio 2012

Contatto: email: marketing@it.lati.com
LATI Industria Termoplastici S.p.A.
Via F. Baracca, 7 21040
Vedano Olona (VA) - Italia
Tel. : +390332409111 - Fax: +390332409307

Copyright © 2007 - LATI Industria Termoplastici S.p.A. - Sede legale: via F. Baracca, 7 - I - 21040 VEDANO OLONA (VA)
Codice Fiscale e Registro delle Imprese di Varese 00214880122 - Capitale Sociale € 3.818.400 i.v.
Tel. +39-0332-409111 - Fax +39-0332-409307 - email: info@lati.com - P.IVA IT00214880122