CONFLICT MINERALS – 3TG

La sezione 1502 del “Dodd-Frank Wall Street Act”, legge federale degli Stati Uniti del 2010 ha introdotto il concetto di “Conflict minerals”, definiti come oro, columbite-tantalite, cassiterite, wolframite e i loro derivati tantalio, stagno e tungsteno provenienti dalla regione della Repubblica Democratica del Congo (RDC).

La legislazione nasce con lo scopo di evitare il possibile finanziamento di organizzazioni che possano avere un ruolo nei violenti conflitti che da anni coinvolgono la regione, oltre che scoraggiare lo sfruttamento e la violazione dei diritti umani finalizzati alla estrazione di questi materiali ma non attiene assolutamente a proprietà tossicologiche degli stessi.

Condividendo lo spirito di uno sviluppo sostenibile e responsabile e andando oltre a quanto attualmente richiesto dalla legislazione europea, Lati S.p.A. si è dotata della policy aziendale sotto riportata in cui si impegna a adottare volontariamente i principi del “Dodd-Frank Wall Street Act, Section 1502”, svolgendo una serie di azioni preventive e di comunicazione lungo la catena di fornitura.

Per qualsiasi comunicazione inerente i Conflict Minerals, i clienti sono invitati a contattare Lati S.p.A. per il tramite del servizio di Assistenza Tecnica.

DODD-FRANK WALL STREET ACT

Condividendo lo spirito di uno sviluppo sostenibile e responsabile e andando oltre a quanto attualmente richiesto dalla legislazione europea, Lati S.p.A. si è dotata della policy aziendale sotto riportata in cui si impegna a adottare volontariamente i principi del “Dodd-Frank Wall Street Act, Section 1502”, svolgendo una serie di azioni preventive e di comunicazione lungo la catena di fornitura.